3a Categoria: Noi La Sorgente – Ausonia Sona United

7 giornata del girone A di terza categoria Verona

Questa domenica il Noi la Sorgente ha dovuto affrontare la propria diretta inseguitrice in uno scontro molto importante ai fini della classifica.
Nonostante le avverse condizioni meteo che hanno costretto alcune squadre a rimandare le proprie partite, sul campo di via Bisenzio si è giocata la partita tra i “canarini” di mister Gladich e l’Ausonia Sona United.

La formazione : in porta Albertini; in difesa da destra verso sinistra Valentini (st.Iodice),Caloi,Brunelli (st. Giovannetti),Menghin; A centrocampo vertice basso Passilongo, ai suoi lati Pompele ( st. Carmagnani)e Zamboni, vertice alto Griso dietro alle due punte Conti e Lorenzini (st.Castelli).

A disposizione:Paroni, Castelli, Fattori, Giovannetti,Carmagnani, Iodice, Favotto, De Fazio, Trentin.

Nonostante le numerose assenze il Noi la Sorgente è chiamato a difendersi contro una squadra accreditata per la vittoria finale del campionato. La partita inizia e con questa iniziano subito le evidenti difficoltà nel muovere la palla per entrambe le squadre, a causa delle precarie condizioni del terreno di gioco. I ragazzi di mister Gladich con un buon quarto d’ora sono bravi a tenere testa agli avversari, arrivando spesso primi sul pallone e vincendo molti contrasti in mezzo al campo. La difesa sbroglia con buona personalitá le scorribande degli avversari. Sullo sviluppo di una rimessa laterale bomber Conti prova a domare il pallone in area quando l’arbitro rileva un tocco irregolare col braccio di un difensore e fischia determinato il calcio di rigore. Conti non sbaglia e porta a casa l’ennesimo sigillo stagionale, il bomber classe ‘98 è andato a segno in ogni match giocato sin qui. 1-0
Il suo compagno di reparto Lorenzini si fa spesso vedere in area di rigore senza però riuscire a incidere e a trovare la via del gol, dando però spesso una mano anche al reparto difensivo. L’NLS viene salvato in più occasioni dal proprio campo che, grazie ad una pozzanghera formatasi sotto ai piedi di porter Albertini, ferma il pallone sulla linea di porta per ben due volte.
Il primo tempo racconta una partita intensa sotto l’aspetto tattico ma mai veramente avvincente sotto l’aspetto del gioco. 45’ minuto e arbitro col fischietto già in bocca quando la difesa dei canarini si fa cogliere impreparata per la prima volta.
Bomber Cinquetti, attaccante dell’ Ausonia Sona United , stoppa tutto solo al limite dell’area e calcio al volo. Gran gol e parità ristabilita.
1-1.

Per il secondo tempo mister Gladich butta nella mischia Castelli che sostituisce un buon Lorenzini.
La seconda frazione di gioco rispecchia per i primi dieci minuti lo stesso gioco del primo, poi col passare dei minuti il ritmo di gioco va calando.
Il Noi La Sorgente prova ad attaccare arrivando al tiro un paio di volte con Griso, come sempre uno dei giocatori più attivi in campo, che costringe ad una gran parata il portiere avversario.
Piano piano l’NLS inizia peró a perdere metri e ad arretrare troppo, ripiegando spesso in calcio d’angolo.
Girandola di cambi con Iodice, Carmagnani e Giovannetti che subentrano a Brunelli, Pompele e Valentini.
Nel secondo tempo sale in cattedra portier Albertini decisivo prima con un paio di uscite alte, in seguito blinda la sua porta con due miracoli.
Prima resta in piedi fino all’ultimo a tu per tu con bomber Cinquetti, e al momento del tiro apre la manona deviando il pallone quanto basta. Miracoloso!
Qualche minuto più tardi invece dimostra di saper muovere bene anche le gambe chiudendo lo specchio della porta all’avversario che aveva cercato invano di sorprenderlo con un rasoterra ravvicinato.
Sul finale viene espulso Griso per doppia ammonizione dopo aver trattenuto un avversario.
Ultima azione degna di nota è la cavalcata in cerca di gloria di Caloi, autore di una grandissima partita, che messo a terra un pallone destinato ad un avversario conduce palla per tutto l’out destro innescando un potenziale contropiede, offre un’ottima palla a Conti che, marcato, prova a sorprendere il portiere avversario calciando sul palo più lontano. Palla fuori di poco.
Partita che finisce col risultato di 1-1.

Match poco entusiasmante per i tifosi, molto difficile per i giocatori in campo. Si poteva forse stringere più i denti e lottare meglio nel secondo tempo ma è comunque un buon risultato, il 7 positivo di fila.

Ora concentrazione a mille per la prossima partita che vede il Noi La Sorgente ospitare l’Edera Veronetta.

Giovanni Maria Bonomo