3a Categoria: Noi La Sorgente – Bnc Noi

Mantenersi aggrappati alla vetta e continuare il buon lavoro svolto fin qui è stato il diktat di Mister Igor Gladich per tutta la settimana.
L’avversario da affrontare è il mediocre Bnc Noi, compagine relegata al momento in fondo alla classifica ma in cerca di risultati per rilanciare il proprio campionato.

Così in campo: in porta Albertini, in difesa da destra verso sinistra Iodice (st.Rugolotto ), De Fazio, Brunelli, Menghin.
A centrocampo vertice basso Bertasini , ai suoi lati Toffali e Zamboni (pt.Passilongo) ; Vertice alto Griso (st.Carmagnani ) dietro alle due punte Conti e Castelli ( st. Fattori)

A disposizione: Fattori, Trentin, Rugolotto,Giovannetti
Paroni,Carmagnani,Passilongo,Lorenzini

La partita inizia con la palla tra i piedi del solito Conti e col ritorno in campo dopo 3 settimane di capitan Brunelli.
Sin dai primi minuti risalta il grande divario tecnico tra le due squadre con l’NLS costantemente al limite dell’area avversaria e padrone del campo.
Le occasioni nel primo tempo sono tantissime.
Ad aprire le danze è prof. Bertasini
che, incaricatosi di battere una punizione dal limite, procurata da Castelli, calcia e la sua conclusione colpisce il palo esterno.
Si fa vedere anche bomber Conti che cerca l’eurogol in più occasioni calciando da distantissimo non trovando la porta per pochi centimetri.
Il BNC Noi saltuariamente si presenta nella metà campo avversaria senza mai impensierire portier Albertini, mai veramente impegnato nella prima frazione di gioco.
Il tempo passa ma il copione rimane lo stesso con l’NLS padrone del campo;strappa applausi la chiusura elegantissima di capitan Brunelli sull’unica ripartenza del BNC Noi.
Grande scambio dei ragazzi di mister Gladich al limite dell’area, con Griso che sfonda in area di rigore, si sposta la palla sul sinistro e calcia a botta sicura colpendo un clamoroso palo interno con palla che torna incredibilmente in campo.
Troppa poca fame di gol sotto porta per Il Noi la Sorgente che vede sfumare gol già fatti da Griso prima,Zamboni e Castelli poi.
Zamboni è costretto a chiedere il cambio dopo un infortunio alla schiena e al suo posto entra Passilongo.
Pochi minuti più tardi è Castelli a trovare il gol del vantaggio con una zampata sotto porta dopo un grande assist di Iodice.
Finisce il primo tempo sul risultato di 1-0

La seconda frazione inizia con gli stessi undici del primo tempo per mister Gladich.
Il volere della squadra è segnare e mettere in cassaforte il risultato e l’uomo più indicato è il solito bomber Conti, che a testa bassa prova un paio di volte a trovare la goia personale, restando peró sempre a bocca asciutta.
Il raddoppio arriva inaspettato dopo una cavalcata di Griso sulla fascia che, giunto sul fondo dopo una serie di dribbling , crossa verso il centro dell’area trovando una traiettoria velenosa che sorprende il portiere con palla che entra sul secondo palo.
All’appello manca ora solo il gol di Conti che risponde presente pochi minuti dopo con una grandissima azione. Palla lunga di Menghin che trova un bomber Conti tarantolato. Dopo essersi liberato della marcatura di 2 avversari con la forza salta l’ultimo uomo in velocità e a testa bassa punta la porta lasciando dietro di sè tutti. Arrivato a tu per tu con il portiere lo fredda con precisione.
3-0 e partita in completa gestione del Noi la Sorgente.
Sempre Conti si procura un calcio di rigore che incredibilmente sbaglia. Bottino di gol comunque fin qui eccezionale per lui con 12 marcature in 6 partite.
Girandola di cambi con Fattori che entra al posto di Castelli, Iodice e Griso lasciano il posto a Rugolotto e Carmagnani.
Unico brivido in area di rigore dell’ NLS per un tiro insidioso, con palla che passa tra le maglie della difesa dei ragazzi in maglia gialla trovando un portier Albertini poco lucido che respinge il pallone sui piedi dell’avversario, quest’ultimo calcia peró a lato.
Triplice fischio. Noi la Sorgente 3-0 BNC Noi.

Partita dominata dal primo all’ultimo minuto con la difesa mai veramente impegnata. Poca fame di gol nel primo tempo che rischiava di aprire una partita da chiudere sin da subito. Testa della classifica. Ora occhi puntati sulla partita di domenica che vede il primo scontro diretto per la lotta al campionato in casa del Porto San Pancrazio.

Giovanni Maria Bonomo