NOI Sicuri: Lezioni di Autodifesa a Verona

Referente per il Circolo NOI la Sorgente: Riccardo Costi – 3208013584

Lezioni di Autodifesa – difesa personale promosse da NOI Sicuri.

Dove: palestra dell’istituto A. Manzoni, in via Velino 20 – 37136 Verona. 
Raggiungici con Google Maps (clicca qui)

Quando: Mercoledì, ore 20:00 – 21:00

Lezioni di autodifesa, difesa personale a Verona

Perché fare lezioni di difesa personale a Verona?

Il circolo NOI la Sorgente, in collaborazione con l’associazione NOI, propone lezioni di autodifesa.

L’autodifesa, unendo tecnica, strategia e tattica, prepara la persona ad affrontare al meglio le situazioni di pericolo che si possono incontrare nella vita di tutti giorni: dal punto di vista fisico, psicologico e verbale. La difesa personale è una cultura di prevenzione per tutti, che ha anche lo scopo di aumentare la fiducia in sé stessi.

E’ essenziale essere al corrente che le tecniche apprese dai corsi di autodifesa possono essere utilizzate solo nel rispetto delle norme vigenti.

Lezioni di autodifesa femminile a Verona

Consigli pratici di difesa personale femminile


1. Guardarsi intorno
È sempre importante essere vigili e identificare eventuali luoghi sicuri dove rifugiarsi in caso di problemi, come negozi, bar o ristoranti.

2. Mai sottovalutare i parcheggi 
Nell’entrare nel parcheggio, dare subito uno sguardo d’insieme all’intera zona, assicurandosi che non vi siano persone sospette, e familiarizzare con le uscite.

3. Respingere chi importuna
Se qualcuno si avvicina, cercare prima di tutto di mostrarsi sicure: una postura del corpo rilassata ma prudente può aiutare: tenere la testa eretta e il corpo ben piantato a terra, parlare con voce seria dal tono deciso evitare di guardare il molestatore direttamente negli occhi: potrebbe essere inteso come un atteggiamento di sfida o aggressivo.
Di fronte a insulti o proposte volgari, dire subito e chiaramente che quelle parole mettono a disagio e che quel comportamento rappresenta una molestia, ma senza provocare il molestatore. Evitare di fornirgli giustificazioni o scuse: potrebbero essere interpretate erroneamente come inviti a proseguire la conversazione.
Rispondere no anche a proposte apparentemente gentili o innocue, come quelle di aiutare a portare la spesa; a volte sono il primo passo verso situazioni spiacevoli.

4. Tenere una distanza di sicurezza
Mettere una distanza di sicurezza consente di avere più tempo per valutare eventuali situazioni di pericolo: nessun estraneo dovrebbe entrare nello spazio personale altrui.
Se si viene aggredite, infine, un consiglio apparentemente anomalo ma assai efficace è di urlare “al fuoco” più che “aiuto”,per non generare paura inchi ascolta e favorire il suo intervento.


5. Difendersi
La cosa migliore da fare, notando di essere inseguite è di non perdere tempo e di cominciare subito a scappare correndo a zig zag: questo stancherà il delinquente. Non esitare a urlare per cercare l’aiuto di passanti o negozianti.

6. Mettere al sicuro denaro e documenti
Per prevenire scippi e borseggi, sempre meglio camminare sulla parte interna del marciapiede, con la borsa dal lato del muro. Evitare anche di indossare gioielli vistosi. Sui mezzi pubblici invece borsa chiusa e vicina al corpo. Mantenere sempre separati denaro e documenti mettendoli in tasche o scomparti diversi. Mentre si guida, inserire le sicure alle portiere e, se possibile, sistemare la borsa sotto il sedile del passeggero.

7. Condividere informazioni e precauzioni
Se si va a correre o a fare una passeggiata o se si esce da sole la sera, avvisare sempre un’amica o un’altra persona di fiducia dando dettagli sulla destinazione e su quanto si prevede di stare fuori. Bastano pochi secondi.

8. Quando la tecnologia salva la vita
Per molte delle situazioni delineate finora, oggi si può contare su un prezioso alleato per la sicurezza: lo smartphone. Le app pensate per contrastare molestie e aggressioni sono tante. Tra queste: SecurWoman e Siamo Sicure S.H.A.W., bSafe.

Leggi di più cliccando qui
Lezioni di autodifesa femminile, difesa personale femminile a verona